TECNICHE DI STORY-TELLING

Quando cerchiamo di inseguire progetti ed obiettivi personali, la nostra mente è focalizzata principalmente su noi stessi. Ascoltare il racconto della storia di un’altra persona può offrire uno stimolo positivo, nonchè un momento di riflessione e di conoscenza.

Lo story-telling rappresenta uno dei moduli fondamentali del programma di AIM e quest’anno la protagonista dell’incontro è stata Giulia: una sorridente ragazza, la quale ha deciso, ad un certo punto, di seguire la sua unica e vera passione per la scrittura creativa, trasformando la sua carriera professionale di educatrice in quella di scrittrice a tempo pieno.

Essere scrittori significa essere attenti osservatori della realtà che ci circonda e delle sensazioni che vivono nell’animo umano; significa essere travolti dal desiderio di esprimere con le parole ciascun particolare astratto e concreto; significa saper cogliere le sfumature delle emozioni.

Ringraziamo Giulia Peruzzi per aver condiviso con noi la sua storia e per aver risposto alle nostre curiosità!

Nello story-telling non servono storie di successo o di grandi opere, in quanto ogni storia, se autentica, possiede valore e forza. Siamo tutti piccoli mondi differenti e perciò unici, meravigliosamente imperfetti e ugualmente degni di onore.

E voi? Qual è la vostra storia?

Photo by Anete Lūsiņa on Unsplash

Testo a cura di: Francesca De Fiorido

Articoli recenti