Quali competenze e capacità deve possedere un leader per essere tale?
Quanto influisce l’intelligenza emotiva sulla creazione di una leadership efficace?

Questo è stato l’argomento trattato nel nostro incontro di maggio in collaborazione con MentorLab, una start-up innovativa al servizio di un network di professionisti che condividono la passione per lo sviluppo personale e professionale.

Come abbiamo già affrontato nell’incontro svoltosi lo scorso ottobre (https://www.associazioneitalianamentoring.it/news/intelligenza-emotiva/), l’intelligenza emotiva consiste nella capacità di riconoscere e comprendere le emozioni proprie ed altrui. Un’abilità che è possibile sviluppare, sostiene Daniel Goleman, attraverso un percorso strutturato in quattro tappe, partendo dall’interno (me stesso) e proseguendo verso l’esterno (l’altro): il primo passo è volto all’acquisizione della consapevolezza emotiva di sé stessi, quello successivo è focalizzato sul controllo delle proprie emozioni, nella terza fase viene analizzata la consapevolezza sociale ed infine si approfondisce la gestione delle relazioni con gli altri. Da ciò si deduce l’importanza di imparare in primis ad osservare e conoscere chi siamo per apprendere come rapportarci meglio con gli altri.

La leadership rappresenta uno spazio nel quale è possibile applicare l’intelligenza emotiva. L’interazione tra questi due ambiti è stata oggetto di un interessante sondaggio ideato da MentorLab, al quale hanno partecipato anche soci, simpatizzanti e followers di AIM.
Dai dati raccolti, i quali sono stati esposti durate l’incontro, è emerso che l’autoconsapevolezza viene considerata il punto di partenza per ottenere una leadership efficace: per molti è importante che il leader, per essere tale, conosca le proprie emozioni, i propri limiti e sia in grado di gestirli.

Non è facile né immediato individuare e soprattutto definire l’emozione che stiamo vivendo in una determinata situazione. Però, nel momento in cui conferiamo un nome a tale emozione, possiamo comprenderla in modo completo e trovare lo strumento per superarla, proseguendo con successo verso il nostro obiettivo!

Che dire, alleniamo insieme l’intelligenza emotiva!

Grazie a MentorLab per averci fornito l’opportunità di approfondire il tema dell’intelligenza emotiva e grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Testo a cura di Francesca De Fiorido