un viaggio
per il tuo benessere a 360°
Domenica 23 settembre 2018

Trasforma i tuoi pensieri in azioni – in collaborazione con THE AIM Coaching

Di cosa si tratta?

Quante volte hai pensato di:

  • dare una svolta alla tua vita
  • superare gli ostacoli serenamente
  • scoprire e dedicarti alle tue passioni
  • affrontare con successo i cambiamenti
  • raggiungere un obiettivo professionale/personale

Allora cosa aspetti? Partecipa a questa giornata in cui affronteremo, attraverso il “THE AIM coaching model” di Rossella Pin,  i temi della: fiducia, salute, energia, consapevolezza, ispirazione e movimento.

Rossella Pin, ICF professional certified coach e mentore, in collaborazione con l’Italian Coach Campus dell’International Coach Academy, ti supporteranno nel trasformare i tuoi pensieri in azioni attraverso un percorso di parole ed esperienze.

Di seguito approfondiamo, passo dopo passo, il “THE AIM coaching model” di Rossella Pin.

T = Trust: il primo passo per rimetterti in gioco è ritrovare la fiducia!

Vivere nella fiducia ci dà un senso di sicurezza che porta libertà nella nostra vita. È come un’ancora che ci tiene legati al nostro cammino.

Fidarsi, dunque, conviene… ma come vincere la sfida della fiducia? 
Semplicemente decidendo “egoisticamente” di averla, prima di tutto in noi stessi, e poi negli altri e nel nostro futuro.

La mancanza di sicurezza soffoca, appesantisce, indebolisce. Lo sperimentiamo ogni giorno nella nostra vita, nelle relazioni con gli altri e con le istituzioni… dubbi, sospetti, controlli… non avere fiducia costa!

Per intraprendere il cammino verso il raggiungimento di qualunque obiettivo bisogna avere energia, sicurezza, determinazione e dunque, fiducia: fidarsi del proprio intuito, dei propri valori, delle proprie abilità e capacità, del sostegno delle persone che ci circondano, dei nostri sogni,…

La fiducia, come la positività, non sono istinti naturali: siamo stati programmati ad avere paura, a sospettare dei segnali che ci arrivano per difenderci dai pericoli.

La fiducia è un sentimento che si crea, si costruisce e si ricostruisce quando la si è persa, passo dopo passo, a cominciare da quella in se stessi perché, come diceva Goethe, “quando ti fiderai di te stesso, saprai come vivere”.

H = Health: il secondo passo per rimetterti in gioco è ritrovare la salute!

Salute è benessere a 360°: fisico, psichico, sociale… e spirituale.

Prendersi cura di se stessi è, dunque, il secondo passo verso la realizzazione dei propri obiettivi. Più l’obiettivo è ambizioso, maggiori sono le energie necessarie durante il percorso verso la meta. Bisogna prepararsi ed allenarsi, ma come? 

Esistono molte soluzioni preconfezionate, ricostituenti miracolosi, diete rigeneranti, trattamenti modellanti e percorsi di fitness energizzanti…

In realtà, l’autentico stato di salute si raggiunge solo quando siamo in grado di soddisfare i nostri bisogni, individuare e perseguire le nostre aspirazioni, adattarci all’ambiente in cui viviamo, sentirci connessi con la nostra missione di vita… è la nostra “individuale” formula magica!

Investire consapevolmente del tempo ogni giorno alla cura del proprio corpo, del proprio sviluppo personale e professionale, delle relazioni e della propria crescita interiore ha effetti dirompenti sul nostro benessere e su quello di coloro che ci circondano.

Non importa cosa facciamo e per quanto tempo, ognuno di noi sa quello che ci fa stare bene. L’importante è farlo perchè, come dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità nella sua Costituzione, “la salute  è uno stato di completo benessere… non solo assenza di malattia o di infermità”.

E = Energy: il terzo passo per rimetterti in gioco è ritrovare l’energia!

La famosa formula di Einstein, E=mc², ci ricorda che la massa non è altro che una forma di energia molto concentrata. Noi siamo, dunque, energia allo stato puro!

 Per intraprendere il viaggio verso i nostri obiettivi abbiamo bisogno di molta energia, energia che abbiamo già dentro di noi e che possiamo liberare, utilizzare, trasmettere, trasformare… Ma se tutto è energia, allora perché a volte ci sentiamo esausti, senza forze, tristi?

Il fatto è che quando siamo carichi tendiamo a disperdere la nostra energia in attività o con persone che fungono da veri e propri “buchi neri” e “vampiri energetici”, gravitando intorno a noi e risucchiandoci tutta l’energia.  

Preservare “gelosamente” il nostro livello vitale di energia è dunque essenziale, ma possiamo fare ancora di più, come identificare fonti di energia capendo cosa e chi ci trasmette energia. 

Noi assorbiamo e perdiamo energia anche attraverso le nostre emozioni per cui trasformare le nostre emozioni negative in positive è fondamentale per mantenere un alto livello di energia. Così cambiando prospettiva, si può passare dalla paura alla sicurezza, dal dubbio alla certezza, dall’ansia all’euforia,… perché come diceva Lavoisier, “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”.

A = Awareness: il quarto passo per rimetterti in gioco è ritrovare la consapevolezza!

Essere consapevoli è come respirare, è fondamentale per la nostra esistenza quotidiana. Senza consapevolezza è come se ci muovessimo nella vita senza una direzione, senza connetterci con noi stessi e quindi con gli altri. Ma cosa significa essere consapevoli?

Significa fermarci, chiudere gli occhi, respirare profondamente, allontanarci “consapevolmente” da tutto ciò che ci ferisce o ci blocca, percepire la nostra forza interiore, il nostro cuore pulsare… e poi salire in alto con gli occhi della mente, vedere la strada che abbiamo percorso, le sfide che abbiamo superato, le persone che amiamo, … e infine scegliere il punto dove planare, dove la strada è sgombra e la meta è visibile… respirare, aprire gli occhi e riprendere il cammino.

Essere consapevoli significa utilizzare tutte le nostre quattro intelligenze – fisica, cognitiva, emotiva e spirituale – per conoscere noi stessi, i nostri bisogni, le nostre capacità, le nostre passioni, la nostra missione.

Tutto quello che ci serve per andare avanti è già dentro di noi per cui, come diceva Covey, “se inizi a pensare che il problema sia ‘là fuori’, fermati. Quel pensiero è il problema” 

I = Inspiration: il quinto passo per rimetterti in gioco è ritrovare l’ispirazione!

Seguire il cuore o la mente?

Basta guardarsi indietro per capire qual’è la risposta… Se ciò non bastasse, recenti studi scientifici hanno dimostrato che il cuore recepisce le informazioni prima della mente. Ma perchè proprio il cuore?

Perchè nel cuore risiedono i nostri valori: i valori generano ispirazioni e le ispirazioni generano intuizioni. Pertanto le nostre intuizioni possono essere considerate il risultato di un processo che ha origine nel cuore.

Successivamente il nostro cervello elabora le nostre intuizioni, le confronta con le nostre esperienze, conoscenze, opinioni,… e proprio durante questo processo mentale iniziamo a paragonare, dubitare, invalidare le nostre stesse intuizioni.

Ma il nostro intuito è un dono, unico come noi siamo unici. Nessuno può avere le nostre stesse intuizioni e dunque nessuno può convalidarle se non noi stessi.

 Dopo aver ritrovato la fiducia in noi stessi, individuato le nostre capacità, capito chi siamo e cosa vogliamo fare, non resta dunque che lasciarci ispirare dal nostro cuore e seguire il nostro intuito anche quando, come dice Einstein, non si sa “il perchè”.

M = Movement: il sesto passo per rimetterti in gioco è iniziare a muoverti!

Carpe Diem… vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo spinge ad agire, a non esitare, a prendere in mano il proprio destino, a decidere ed assumersi le proprie responsabilità, a vivere intensamente ogni momento senza esitazioni o dubbi.

Tuttavia, la strada da percorrere verso i nostri obiettivi sembra a volte così lunga, spesso in salita, a volte ripida, e pure sconnessa, che nonostante siamo consapevoli di avere tutte le capacità, risorse ed energie per farcela, ci coglie un senso di pesantezza… proprio in quel momento, dobbiamo fare il primo passo perché è con il primo passo che avviene qualcosa di misterioso, di “magico”.

Come una dinamo, al primo passo ne segue un altro ed un altro ancora, sempre più veloce. La strada appare senza ostacoli, ci sentiamo leggeri, e ritroviamo persino compagni di viaggio… È come se qualcosa ci spingesse ed è allora che capiamo il senso del nostro agire, la nostra missione, il segreto del successo. 

“C’è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove. Infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti mai sarebbero avvenute… “ Per cui, dice Goethe, “qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala. L’audacia ha in sé genio, potere, magia. Incomincia adesso.”

Quota associativa: € 33,00 (include la partecipazione all’evento “Un viaggio per il tuo benessere a 360°” e agli altri incontri dell’Associazione per tutto il 2018).

La quota associativa non comprende le spese di viaggio/pranzo che sono a carico dei partecipanti.

Per iscrizioni e informazioni: eventi@associazioneitalianamentoring.it

Grafica a cura di:
Diversamente graphic & web-design
www.diversa-mente.com

Testo a cura di: Rossella Pin e Nicoletta Montinaro

Dove e quando?

VENEZIA CITY

DOMENICA, 23 SETTEMBRE 2018, ORE 10:00-18:00

Contattaci per partecipare

e adesso Condividi questo articolo

prossimi laboratori per gli associati